La Mostra

Paleocontemporanea offre al visitatore una panoramica simultanea che annovera, tra le opere antiche, i talenti contemporanei, gli artisti di adesso e quelli futuri. Una rappresentazione della città viva e propositiva oltre che attenta alla conservazione del suo passato. La rassegna aderisce a “L’anno della Fede” ed ha come tema: “Elementi di trascendenza nell’arte dall’antichità al presente”.

Gli Artisti

Gli artisti coinvolti nella prima edizione di Paleocontemporanea sono prevalentemente espressione del territorio, anche se molti di loro hanno riscontro nazionale e internazionale. La scelta è stata mirata ad esaltare le risorse creative migliori e, soprattutto, a dare una panoramica completa dei linguaggi artistici. Alla pittura, scultura e fotografia si affiancheranno installazioni ed opere di valenti ed apprezzati artisti multimediali.

Il Concorso

Paleocontemporanea è una rassegna che guarda ai giovani. Lo fa con un concorso per talenti emergenti che prevede un premio in denaro con lo scopo di aiutare in senso concreto chi muove i primi passi nel mondo artistico. Il Premio Paleocontemporanea Fondazione San Gennaro 2013 sarà assegnato ad un artista che non supererà i quarant’anni. Il vincitore sarà scelto da un comitato scientifico che valuterà, tra i dieci finalisti, l’opera migliore.

Paleocontemporanea - Edizione 2013

Per la sua prima edizione, Paleocontemporanea ha deciso di trattare questo tema: “Elementi di trascendenza nella rappresentazione artistica, dalle civiltà pre cristiane al contemporaneo”. Il tema è ispirato a “L’Anno della Fede”, inaugurato da Papa Ratzinger con un invito ad “un pellegrinaggio nei deserti del mondo contemporaneo”, durante il quale occorre “portare con sé solo ciò che è essenziale”, “il Vangelo e la fede della Chiesa”.

Il chiaro suggerimento è quello di indagare nel “deserto dello spirito” che affligge i tempi moderni. Quale strumento migliore dell’arte esiste per scrutare questo aspetto profondo della società? Il rapporto tra arte e fede, tra espressione dello spirito e ispirazione religiosa diventa il tema portante.

Notizie eventi:

LUX IN TENEBRIS

* 6 dicembre 2013
Paleocontemporanea ha promosso percorsi serali alle Catacombe di Napoli. L’arte ha illuminato le notti della rassegna. In particolare, uno dei siti museali più suggestivi di Napoli: le Catacombe di San Gennaro.

GIOVANI TALENTI DI PALEOCONTEMPORANEA

* 12 dicembre 2013
Dopo l’apertura della rassegna di video arte curata da Marcella Ferro, nel bellissimo Auditorium dell’Osservatorio Astronomico si è inaugurata la mostra dei giovani talenti per il concorso Paleocontemporanea 2013. Da giovedì 12 dicembre alle ore 12:30, i dieci finalisti in gara hanno esposto al pubblico le loro opere. Il premio di 3000,00 Euro è stato assegnato a Simone Frattini. La consegna è avvenuta al Museo Madre nella serata dedicata alla presentazione del catalogo della mostra.

EDIZIONE 2013

Per la sua prima edizione, Paleocontemporanea ha trattato il tema: "Elementi di trascendenza nell’arte dall’antichità al presente".

UNA MOSTRA ALL'OSSERVATORIO

L’Osservatorio Astronomico di Capodimonte ha ospitato la mostra dedicata ai giovani artisti. Dieci opere scelte sono state esposte all’interno della sede che ha offerto alla pubblica ammirazione straordinari strumenti astronomici e preziosi volumi antichi.

CONCORSO GIOVANI

Paleocontemporanea favorisce i giovani talenti ai quali dedica un concorso. Il premio “Paleocontemporanea 2013 - Fondazione San Gennaro” è stato assegnato da un autorevole comitato scientifico al giovane artista Simone Frattini, scelto tra dieci finalisti che hanno esposto all’interno della rassegna.

SALA BORGIA

Il Museo di Capodimonte ha integrato alla mostra la prestigiosa Sala Borgia con oggetti ed opere d’arte ispirate al Cristianesimo, utilizzate da missionari e raccolte pazientemente, negli anni, da Stefano Borgia, nominato Prefetto della Congregazione De Propaganda Fide nel 1802.