Il Catalogo

Ilaria Borletti Buitoni

Sono molto contenta di poter presentare il Catalogo Paleocontemporanea della mostra Paleocontemporanea, efficace incontro tra arte del passato e riflessioni di oggi. Gli artisti sono riusciti, in un linguaggio composito e molteplice, a offrire visioni nuove e suggestioni mai banali, utilizzando tutti i mezzi artistici espressivi possibili: fotografia, video-art, arti grafiche, materiali diversi e inusuali. E il filo conduttore, scelto dal pastore della chiesa luterana Holger Milkau, curatore della mostra è “Elementi di trascendenza”, ovverosia tutti quei segni, quelle indicazioni che ci disvelano ciò che è altro da noi, l’ignoto e l’invisibile.


catalogoA rendere ancora più affascinante tutto questo è l’ambientazione della mostra, uno scenario straordinario che si dipana a Napoli, quella vera e genuina del Rione Sanità e dei suoi luoghi culturali: dalle Catacombe di San Gennaro alla Basilica di San Gennaro extra moenia, dal Museo di Capodimonte all’Osservatorio Astronomico, dagli Ipogei dell’Incoronata fino al Museo Archeologico Nazionale. Una grande collaborazione culturale, che ha portato a definire un unico percorso concettuale che si dipana come le perle di una collana in spazi prestigiosi. Questo approccio, che coinvolge tutto un quartiere e più soggetti, testimonia come la cultura sia capace di unire e, allo stesso tempo, di essere motivo di orgoglio per una comunità intera.

Ringrazio con gioia padre Antonio Loffredo e i suoi ragazzi che, insieme all’associazione Essearte, sono stati capaci di costruire un’esposizione fatta di passione e di amore per Napoli e la Cultura.
[Ilaria Borletti Buitoni]

Notizie eventi:

LUX IN TENEBRIS

* 6 dicembre 2013
Paleocontemporanea ha promosso percorsi serali alle Catacombe di Napoli. L’arte ha illuminato le notti della rassegna. In particolare, uno dei siti museali più suggestivi di Napoli: le Catacombe di San Gennaro.

GIOVANI TALENTI DI PALEOCONTEMPORANEA

* 12 dicembre 2013
Dopo l’apertura della rassegna di video arte curata da Marcella Ferro, nel bellissimo Auditorium dell’Osservatorio Astronomico si è inaugurata la mostra dei giovani talenti per il concorso Paleocontemporanea 2013. Da giovedì 12 dicembre alle ore 12:30, i dieci finalisti in gara hanno esposto al pubblico le loro opere. Il premio di 3000,00 Euro è stato assegnato a Simone Frattini. La consegna è avvenuta al Museo Madre nella serata dedicata alla presentazione del catalogo della mostra.

EDIZIONE 2013

Per la sua prima edizione, Paleocontemporanea ha trattato il tema: "Elementi di trascendenza nell’arte dall’antichità al presente".

UNA MOSTRA ALL'OSSERVATORIO

L’Osservatorio Astronomico di Capodimonte ha ospitato la mostra dedicata ai giovani artisti. Dieci opere scelte sono state esposte all’interno della sede che ha offerto alla pubblica ammirazione straordinari strumenti astronomici e preziosi volumi antichi.

CONCORSO GIOVANI

Paleocontemporanea favorisce i giovani talenti ai quali dedica un concorso. Il premio “Paleocontemporanea 2013 - Fondazione San Gennaro” è stato assegnato da un autorevole comitato scientifico al giovane artista Simone Frattini, scelto tra dieci finalisti che hanno esposto all’interno della rassegna.

SALA BORGIA

Il Museo di Capodimonte ha integrato alla mostra la prestigiosa Sala Borgia con oggetti ed opere d’arte ispirate al Cristianesimo, utilizzate da missionari e raccolte pazientemente, negli anni, da Stefano Borgia, nominato Prefetto della Congregazione De Propaganda Fide nel 1802.