Chi siamo

PALEOCONTEMPORANEA è una rassegna la cui ideazione e progettazione hanno avuto origine tra le risorse più giovani e coraggiose della città. Da una parte la cooperativa La Paranza Onlus, che gestisce i meravigliosi siti delle Catacombe di Napoli, dall’altra l’associazione EsseArte dei fratelli Scuotto, gruppo artistico che da anni s’impegna per la diffusione dell’arte fuori dai circuiti tradizionali.

La collaborazione tra queste due realtà è vivacizzata da Padre Antonio Loffredo, uomo di chiesa ma soprattutto sapiente catalizzatore di energie positive e propositive, che associa alla sua grande visionarietà un pragmatismo e una determinazione che consentono a lui e a chi lo segue di tradurre in realtà quello che spesso si osa solo sognare. Come, ad esempio, aiutare concretamente i giovani che sono le vere vittime di questi tempi, specialmente i giovani di realtà urbane difficili, complesse e di solito trascurate dalle istituzioni.


Logo La Paranza OnlusLa cooperativa sociale La Paranza Onlus, costituita nel giugno del 2006 da giovani del Rione Sanità, ha la convinzione di fondo che pochi quartieri, nella nostra città, hanno allo stesso tempo situazioni di forte degrado e risorse tali da permettere un cammino di auto sviluppo.

Attraverso la promozione del Rione Sanità, della sua storia, arte, cultura, cucina e, non ultimo, della sua fede, si può avviare quel processo di recupero che permetterebbe la realizzazione del rilancio di una zona altamente disagiata e afflitta da forti differenze socioculturali.

Mediante l’individuazione di nuove proposte, strumenti, linguaggi e strategie di coinvolgimento lavorativo, nasce il sogno della Cooperativa, consapevole che attraverso la formazione a una nuova mentalità verso il lavoro, ispirata ai valori umani e cristiani della responsabilità personale, della solidarietà e della cooperazione, qualcosa possa cambiare.

Il nostro è un impegno a vivere gesti concreti di solidarietà, sostenendo l’avvio di nuove attività produttive da parte dei giovani, per far crescere i segni e i sogni di speranza.
[LA PARANZA]


Logo EsseArteESSEARTE è una associazione artistico-culturale fondata dai fratelli Scuotto con lo scopo di promuovere e gestire eventi ed esposizioni artistiche di ampio respiro. Nella piena convinzione che l’arte non ha confini geografici, l’idea di ESSEARTE è quella di attingere dal territorio campano per dimostrare che il “fare arte” può esprimersi in forme e contenuti di livello internazionale senza necessariamente rinunciare alla preziosa fonte della tradizione.

Per la realizzazione dei propri scopi l’Associazione si propone in particolare di: organizzare mostre ed eventi artistici e promuovere attività didattiche volte all’insegnamento dell’arte e delle tecniche antiche e moderne che permettono la creazione di opere in una concezione moderna di bottega in concomitanza al presupposto che vuole l’artista non al di sopra ma al centro del “fare”.

L’Associazione intende perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale, In particolare, l’Associazione orienta la propria attività nell’istruzione e nella formazione, alla tutela, promozione e valorizzazione delle cose di interesse artistico e storico, nella promozione della cultura e dell’arte.
L’Associazione non può svolgere attività diverse da quelle sopra indicate ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse.
[ESSEARTE]

Notizie eventi:

LUX IN TENEBRIS

* 6 dicembre 2013
Paleocontemporanea ha promosso percorsi serali alle Catacombe di Napoli. L’arte ha illuminato le notti della rassegna. In particolare, uno dei siti museali più suggestivi di Napoli: le Catacombe di San Gennaro.

GIOVANI TALENTI DI PALEOCONTEMPORANEA

* 12 dicembre 2013
Dopo l’apertura della rassegna di video arte curata da Marcella Ferro, nel bellissimo Auditorium dell’Osservatorio Astronomico si è inaugurata la mostra dei giovani talenti per il concorso Paleocontemporanea 2013. Da giovedì 12 dicembre alle ore 12:30, i dieci finalisti in gara hanno esposto al pubblico le loro opere. Il premio di 3000,00 Euro è stato assegnato a Simone Frattini. La consegna è avvenuta al Museo Madre nella serata dedicata alla presentazione del catalogo della mostra.

EDIZIONE 2013

Per la sua prima edizione, Paleocontemporanea ha trattato il tema: "Elementi di trascendenza nell’arte dall’antichità al presente".

UNA MOSTRA ALL'OSSERVATORIO

L’Osservatorio Astronomico di Capodimonte ha ospitato la mostra dedicata ai giovani artisti. Dieci opere scelte sono state esposte all’interno della sede che ha offerto alla pubblica ammirazione straordinari strumenti astronomici e preziosi volumi antichi.

CONCORSO GIOVANI

Paleocontemporanea favorisce i giovani talenti ai quali dedica un concorso. Il premio “Paleocontemporanea 2013 - Fondazione San Gennaro” è stato assegnato da un autorevole comitato scientifico al giovane artista Simone Frattini, scelto tra dieci finalisti che hanno esposto all’interno della rassegna.

SALA BORGIA

Il Museo di Capodimonte ha integrato alla mostra la prestigiosa Sala Borgia con oggetti ed opere d’arte ispirate al Cristianesimo, utilizzate da missionari e raccolte pazientemente, negli anni, da Stefano Borgia, nominato Prefetto della Congregazione De Propaganda Fide nel 1802.